Skip to main content

Posts

Showing posts from March, 2018

L'imperfetta bellezza

«La verità» disse Bartolomeo, riprendendosi, era solo una questione di potere, tra chi poteva compiere qualcosa e chi non la poteva fare. Il resto apparteneva alla stupidità della gente, prima con la religione e il re, poi con l’illusione della classe operaia che sarebbe andata in paradiso senza aureola. Da anni si era allontanato dalla politica, sia di sinistra sia di destra. Bisognava scardinare quello stato scriteriato che vedeva solo nel profitto l’interesse.
«Non mi dirai che voti per il movimento?»

«Sì» fu la risposta orgogliosa.

Dal nuovo romanzo di Michele Iacono, spunti sui malesseri di una societa` "incattivita" dagli slogans del populismo ascendente in un'Italia che si fa piccola e si manifesta nel suo stato peggiore, lasciando il palco della propaganda politica ai venditori di saponette e al razzismo dei movimenti separatisti. L'imperfezione, come attributo voluto da Dio e non dal male che invece si manifesta appunto, per volere divino.  Le parole che passa…

Creating Heroines

Heroines are always a complicated subject to tackle. They are similar to villains in that you have to know their back story before you begin. The advantage with most heroines though, is that the whole book is about them. The reader will learn the back story as the book moves along. The same tips and tricks for villains can be used for heroines and even heroes so be sure to read that post first.

I think most writers have trouble writing heroines. The tendency is to make them hard and unforgiving. They are written like a man with a few female traits thrown in to remind the reader they are female. A lot of writers forget that they are women first. The heroine may have been raised under the harshest of conditions, but they are still women. They think differently than men. They may be able to shut off emotions, but they are still present and can still cause problems.

A good heroine is a woman first and a hero second. It sounds odd I know, because you never think of Wonder Woman crying, but…